Pandora's Tower

Scritto da Gianluca (Gingerlight) Canessa on . Posted in Wii Hands-On


Ciò che contraddistingue Wiimote e la sua capacità di rivoluzionare la struttura comune dei videogiochi è l'avvicinare il giocatore alle dinamiche tecniche del gameplay tramite la stuzzicante idea di far eseguire materialmente movenze più o meno complesse per dar vita ad attacchi ed azioni particolari. La nuova catena (e termine più adatto non si poteva usare) è ricomposta in Pandora's Tower, prodotto che la nipponica Ganbarion ha realizzando attingendo in modo massimale alle potenzialità e vantaggi del sistema motion-control di casa Nintendo.

Chi bello vuole apparire un poco deve soffrire

 

Pandora's Tower si propone al pubblico come nuovo emblema dell'interazione tra giocatore e gioco. L'intero sistema di gioco oltre a basarsi esclusivamente sull'accessorio Wiimote, lega ogni decisione del giocatore alle vicende che coinvolgono Elena e Aeron. Questi due giovani ragazzi, il prima una fanciulla bellissima il secondo un audace condottiero, navigano così in un mare tempestoso, causato da una maledizione che colpisce la bella ragazza, protagonista della Festa del Raccolto (manifestazione più importante del villaggio di Athosian). Una tremenda metamorfosi sta sconvolgendo il suo corpo, con tentacoli mostruosi ed escrescenze di ogni tipo che pervadono la sua mente e la sua carne. Aeron, spadaccino fiero e nobile, decide di partire alla volta delle 13 Torri maledette che sorgono sull'isola: l'unica cura seppur temporanea a questa tremenda piaga che colpisce Elena è la carne putrida dei demoni che popolano queste costruzioni, della quale ella deve necessariamente nutrirsi per rallentare l'oblio che l'ha colpita. I due, assieme ad un'anziana fattucchiera di nome Mavda, partono alla ricerca della speranza.

 

Ad Aeron viene cosi donata la spada-catena Oraclos, unico armamento potenziabile a nostra disposizione durante l'avventura. La stessa, per quanto riguarda il suo controllo, diventa la naturale prosecuzione della vostra mano assumendo, assieme al Wiimote, un ruolo determinante e coinvolgente nel proseguire il gioco. Il gameplay basa le vostre possibilità offensive con l'alternare di colpi di spada (attacco ravvicinato) o l'allungo con catena (attacco a distanza) e la combinazione tra i due con diversi risultati a seconda dei gesti che compierete nel maneggiare l'accessorio Nintendo: giravolte, stritolamenti e tante altre sono le armi a vostro comando.


Dalle prime immagini e video che scorrono sulla rete Pandora's Tower lascia ben sperare anche sotto l'aspetto grafico e narrativo. Il primo fattore, assai ridimensionato data anche la console di origine ed il divario effettivo tra le sue prestazioni grafiche (Nintendo Wii), gioca tantissimo su scenari cupi e spettrali accostita alla purezza della figura femminile protagonista della vicenda, riuscendo a far bilanciare l'ago del giudizio e superare mancanze più o meno grandi attribuibili alla scarsa accuratezza dei dettagli e poligoni non proprio all'altezza. La narrativa invece sbalordisce sin qui per le combinazioni tra sacro e profano e continuo accostamento (non solo cromatico) tra luci ed ombre. La stessa Elena ne è l'emblema; per metà dolcezza pura e casta e per metà nero ed abominevole mostro, la protagonista raccchiude in sè il tutto di Pandora's Tower, ossia la costante ricerca di contrasto tra dimensioni benevole e demoni sputa veleno. Ultimo elemento che va ad arricchire l'interazione tra il mondo reale e il mondo videoludico di Pandora's Tower è la presenza di diversi finali alternativi, la cui visualizzazione è legata alle decisioni che durante il viaggio sarete chiamati a fare: fondamentale sarà la coltivazione del rapporto tra Aeron ed Elena, il quale sancirà il livello di felicità o dramma che caratterizzerà il finale.

Pandora's Tower
stupisce soprattutto per contenuti, alquanto ricchi se proiettati sul mercato Wii sempre tendente a family-game od avventure gioiose e colorate. La sfida che Ganbarion lancia al pubblico è di quelle da cogliere al volo, ma per farlo dovrete aspettare fino al 13 Aprile, data di rilascio di questo interessante RPG.